Esce il nostro libro “Hai radici ebraiche?” in portoghese

Esce il nostro libro “Hai radici ebraiche?” in portoghese

Quando Shavei Israel ha annunciato la pubblicazione nel 2014 della versione?spagnola?di “Hai radici ebraiche?” ci aspettavamo qualche centinaio di persone pronte a fare il download dell’eBook. Ma in meno di 48 ore cos? tante persone avevano cliccato per ricevere la propria copia che il sito era andato in tilt.

Migliaia di download dopo, ci eravamo accordi che una forte percentuale di interessati proveniva dal Brasile. Per accontentare loro e centinaia di altri utenti, siamo lieti di annunciarvi la?versione portoghese. E questa volta siamo pronti per la valanga di richieste!

Read more

Shavei Israel invia libri in Brasile

Shavei Israel invia libri in Brasile

Il?Museo Ebraico?di Rio de Janeiro ? noto per la sua collezione di 96 menore e oggetti rituali ebraici disegnati dall’artista nato in Russia – Joseph Feldman, residente adesso a Rio. Il piccolo museo – l’unico in Brasile fino a quando non aprir? quello di San Paolo l’anno prossimo – ? stato di fatto il luogo di incontro per i turisti e i residenti ebrei. Rio ha una popolazione ebraica di 30mila persone, su 95mila in tutto il paese.

I Bnei Anousim (all’epoca chiamati marrani) sono arrivati in Brasile dal Portogallo 500 anni fa, in fuga dall’Inquisizione. Fondarono Kahal Zur, la pi? antica sinagoga delle Americhe, nel 1636 nella citt? di Recife.

 

Oggi vi sono circa 30 diverse comunit? Bnei Anousim in tutto il Brasile, vi sono sinagoghe e mikve. Il numero di Brasiliani con radici ebraiche non riscoperte potrebbe ammontare al 40% della popolazione.

Ma il Museo di Rio documenta innanzitutto la storia ebraica pi? contemporanea, a partire dal XX secolo. Mentre molti visitatori vorrebbero conoscere la storia dei Bnei Anousim.

Per questo lo staff del museo si ? rivolto a Shavei Israel all’inizio di quest’anno. Sapevano del libro di Shavei Israel?Hai radici ebraiche???adesso disponibile anche in Portoghese, cos? come in Spagnolo. E ci hanno chiesto delle copie per il museo.

TAPA-LIBRO-RAIZES

Abbiamo inviato loro 6 libri da tenere sul posto e far leggere ai visitatori. Ma non ? stato l’unico libro inviato da Israele in Brasile. I membri della comunit? Bnei Anousim di Beit Shorashim a Natal, ci avevano chiesto copie di Siddur (libri di preghiere) in portoghese.

Abbiamo controllato e abbiamo scoperto che erano quasi finiti, solo due rimasti per i Shabbat in portoghese.

shavei-PT-sidur-shabat

Vorremmo inviare pi? siddurim?ai 150 ebrei di Natal. Per favore aiutateci a fare una ristampa. Potete visitare la nostra?Support page?e fare una donazione.

Una versione ebook di?Hai radici ebraiche??pu? essere scaricata gratuitamente a questo link.

A breve: una libreria interattiva sul sito di Shavei Israel dove si potranno trovare tutte le nostre pubblicazioni.

 

Il libro di Shavei Israel sulla ricerca delle radici ebraiche, batte ogni record

Di Brian Blum

?????Quando Shavei Israel ha annunciato la settimana scorsa la pubblicazione del suo nuovo libro in spagnolo, ?Hai radici ebraiche??, ci aspettavamo qualche centinaio di richieste per il download gratuito della versione eBook. Invece, nell?arco di 48 ore, cos? tante persone hanno cliccato per avere la loro copia, che il sito speciale che avevamo creato, ? andato in tilt.

Il numero totale di richieste ? arrivato a 5.000, la capacit? massima del sito, spiega Estee Dahan del J. Media Group, che sta supervisionando il sistema di download per Shavei Israel. Inutile aggiungere, ?eravamo molto sorpresi da questi incredibili risultati?, dice la Dahan. J. Media Group aveva gi? guidato simili campagne, ma non aveva mai toccato il limite con nessun altro cliente. Per fortuna il problema ? stato individuato rapidamente, e il sito era di nuovo in piedi funzionante un paio di ore dopo. Le richieste continuano ad arrivare e presto supereranno le 10.000 presenze.

La nostra collega di Shavei Israel, Tzivia Kusminsky, a capo dei dipartimento per i Bnei Anousim e redattore del nostro libro, diche che ? ?scioccata dal numero di persone che sono in cerca di informazioni riguardo alle loro origini, ogni giorno su internet. E? incredibile! Sapevo che ci fossero tante persone interessate, ma mai cos? tante.? Read more

Una confessione polacca sul letto di morte e una ricetta di challah perduta

Rav Avi Baumol

Agnieszka mentre si reca in aeroporto
Agnieszka mentre si reca in aeroporto

Rav Avi Baumol ? l?emissario di Shavei Israel a Cracovia, in Polonia. Ha raccolto la testimonianza di questa giovane ragazza polacca, che ha appena scoperto le sue radici ebraiche.

Ogni settimana a Cracovia sono testimone di una nuova parte del miracolo, il miracolo della rinascita della vita ebraica in Polonia. Si manifesta in storie differenti, a volte attraverso lacune giovani donne che avendo scoperto negli ultimi dieci anni delle loro radici ebraiche, ritornano lentamente all?ebraismo osservante. Altri fanno i loro primi passi nel mondo ebraico, avendo appreso solo recentemente dei loro antenati. A volte i giovani entrano al Jewish Community Center di Cracovia e chiedono di potere parlare con il rabbino; altre volte sono molto pi? timidi, e solo per caso ci incontriamo. La settimana scorsa ho avuto uno di questi incontri.

Agnieszka Z era seduta sul sedile posteriore mentre andavamo all?aeroporto di Cracovia. Mi era stato offerto un passaggio da uno dei miei studenti del JCC. La sua coinquilina si ? presentata, ricordandomi di un nostro incontro un anno prima ad una festa di Hanukkah presso il JCC. Da allora non era pi? tornata, sentendosi in imbarazzo ad indentificarsi come ebrea. Ora, per caso, ambedue ci stavamo recando in Israele per una settimana. Read more

Timbuctu ? Mali

Timbuktu-mapVi sono circa 1000 persone dalle probabili radici ebraiche a Timbuctu, in Mali. Vi sono arrivati nel XIV secolo, fuggendo dalle persecuzioni in Spagna e si sono stabiliti nella parte meridionale, nella zona di Timbuctu, a quel tempo lembo dell?Impero Songhai. Tra di loro vi era la famiglia Kehath (Ka?ti), discendenti di Ismael Jan Kot Al-yahudi di Scheida, in Marocco. I figli di quest?importante famiglia fondarono tre villaggi che tuttora esistono vicino a Timbuctu ? Kirshamba, Haybomo e Kongougara.

Nel 1492, Askia Muhammed conquist? il potere nella fino ad allora tollerante regione di Timbuctu, decretando che gli Ebrei si dovevano convertire all?Islam o lasciare il paese; l?Ebraismo divenne fuorilegge in Mali, cos? come in Spagna nello stesso anno.

La famiglia Kehath arriv? dal Marocco meridionale nel 1492 e si convert? assieme al resto della popolazione non musulmana. Altri prominenti Ebrei del Mali includevano i Cohen, discendenti del mercante ebreo islamizzato del Marocco, El-Hadj Abd-al-Salam al Kuhin, che arriv? nell?area di Timbuctu nel XVIII secolo, e la famiglia Abana, che arriv? anche pi? tardi, a met? del XIX secolo.

Secondo il prof. Michel Abitbol, del Centro di Ricerca sugli Ebrei del Marocco in Israele, nel tardo Ottocento, Rav Mordoche Aby Serour aveva compiuto diversi viaggi a Timbuctu, come mercante di poco successo di piume di struzzo e avorio. Nonostante questo aveva portato con s? abbastanza uomini ebrei per formare un minyan, che richiede un quorum di dieci persone. Read more