Il numero di turisti ebrei in Portogallo ha oltrepassato ogni aspettativa

In meno di 20 anni il numero di turisti ebrei in visita nel Portogallo ha oltrepassato qualsiasi aspettativa. A darne la notizia è l’Istituto di Statistica Nazionale portoghese, che ha registrato una crescita da 5mila pernottamenti a 105mila nel 2017!

Questo è dovuto a una nuova consapevolezza delle proprie radici, ma è anche grazie al lavoro della Comunità di Belmonte, da anni sostenuta da Shavei Israel. Ne abbiamo scritto molto sul nostro blog, e tra i tanti articoli vi è questo, o questo.

Il nostro emissario, Rav Elisha Salas, è stato quindi intervistato subito dalla tv portoghese a questo link, dove ha parlato della comunità di Belmonte e degli usi legati a Pesach.

Buona visione!

A Radomsk in Polonia ci sarà una nuovo centro per i viaggiatori ebrei di tutto il mondo

Radomsk in Polonia è stato uno dei maggiori centri del Chassidismo prima della II guerra mondiale. Basti pensare che 1/3 di tutti i Chassidim del mondo erano di Radomsk. Questo grazie anche a Rav Salomon HaKohen Rabinowicz, uno dei più grandi maestri (tzaddik) del Chassidismo, sepolto tuttora nel kirkut (cimitero) di via Przedborska.

DSCN5397

Oggi il suo pronipote, Zelig Rabinowicz ha posto la prima pietra di fondazione del nuovo centro per visitatori di Radomsk – la Casa del Pellegrino.

Ogni anno migliaia di ebrei da tutto il mondo visitano la città e il cimitero dove è sepolto il fondatore della grande dinastia chassidica.

Il centro sarà un punto di accoglienza per il pellegrini, ma anche un museo dove si potrà conoscere meglio la storia degli ebrei a Radomsk.

Gli accordi sono stati firmati tra il sindaco Jaroslaw Ferenc, Zelig Rabinowicz ed era presente anche l’emissario di Shavei Israel a Lodz – Rav Dawid Szychowski.

“Alla fine di marzo 2017 sarà l’anniversario della morte di Rav Rabinowicz, e ci piacerebbe molto che già i primi muri fossero innalzati”, ci dice il pronipote.

DSCN5411

Anche in Polonia l’evento non sta passando inosservato – articolo e foto.