Visto che la cittadinanza spagnola viene data agli ebrei sefarditi, anche Israele deve accogliere i Bnei Anousim

Di Michael Freund, Presidente di Shavei Israel

Bnei-Anousim-in-Palma-de-Mallorca-271x300Da qualche parte, lontano negli inferi, il re spagnolo Ferdinando e sua moglie la regina Isabella stanno quasi certamente avvampando di rabbia. Dopo 500 anni dall?espulsione da parte del crudele monarca degli ebrei nel 1492, la Spagna ha finalmente approvato una legge che offre la cittadinanza ai loro discendenti, porgendo cos? la mano a milioni di persone nel mondo di origini ebraiche sefardite.

Israele deve prendere nota di questo importante e storico momento, e lo Stato Ebraico dovrebbe comportarsi similmente.

In una sessione svoltasi l?11 giugno, la camera dei deputati spagnola ha formalmente ratificato la legge proposta, che aprir? la strada a migliaia di ebrei sefarditi, dall?America del Sud alla Turchia e oltre, per fare richiesta di cittadinanza spagnola, quando entrer? definitivamente in vigore a ottobre.

Ancora prima del passaggio del decreto, secondo il giornale spagnolo El Pais, vi ? stata ?un?inondazione di richieste presso i consolati spagnoli? da parte di ebrei, riguardo alla possibilit? di ottenere il passaporto spagnolo.

Quest?azione di Madrid arriva dopo che il vicino Portogallo, che forzatamente convert? ed espulse gli ebrei nel 1497, ha fatto passare una simile legge all?inizio di quest?anno. Read more