Parashà Vaichì – Una parashà “chiusa”

Nella forma e nella posizione all’interno del rotolo della Torà la parashà di Vaichì è “chiusa” – in ebraico stumà, cioè non è separata dalla parashà precedente da uno spazio che di solito è di nove lettere.

Cosa ci insegna questa strana posizione della parashà settimanale?

Un antico proverbio dice che alla morte del re l’unico a non piangere è il figlio del re, ma nel caso della morte di Yaakov descritta in questa parashà, i figli sono tutti addolorati e preoccupati della morte del padre e non solo a livello affettivo.

I figli di Israele sanno che con la morte di Yaakov scomparirà il primo muro di difesa spirituale che, una volta caduto, porterà la famiglia di Israele alla schiavitù. In realtà come ci insegna il Tur solo con la morte di tutti i figli di Yaakov inizierà la vera e propria schiavitù, ma i confini chiusi di questa parashà sono già un chiaro segno dei muri stretti che si stanno ergendo intorno ai figli di Israele con la scomparsa di Yaakov. Continue reading “Parashà Vaichì – Una parashà “chiusa””

Parashà Vaiechi – Quale eredità devono lasciare i padri ai figli?

Questa parashà ci insegna la fusione tra passato e presente, in una unità la cui forza rappresenta l’impegno di una vita proiettata verso l’eternità.

Il termine “Vaiechi” significa letteralmente “e vivrà” ma viene utilizzato dalla Torà per indicare gli anni che Yaakov aveva vissuto sopra la Terra. Ciò che Yaakov fece durante il suo “passaggio” nella vita fisica è ciò che lascerà ai suoi discendenti quando morirà, è ciò attraverso cui egli vivrà quando non sarà più in questo mondo. Yaakov fu, durante tutta la sua vita, una persona solitaria e sofferente. Tutti gli ostacoli, i dilemmi ed i conflitti che egli incontrò li dovette affrontare in solitudine. Nel momento in cui si sta separando dai suoi figli, Yaakov non fa alcun riferimento al passato, ma predice personalmente ad ognuno di loro ciò che accadrà. In questo momento culminante, prova a trasmettere la sua esperienza alle generazioni successive, per evitare che la sua propria sofferenza possa ripetersi.

Continue reading “Parashà Vaiechi – Quale eredità devono lasciare i padri ai figli?”