VIDEO: #OperazioneMenashe riunisce le famiglie in Israele

Preparate i fazzolettini, perché sarà dura trattenere le emozioni dopo avere guardato questi filmati. Famiglie che non si sono incontrate da anni scoppiano in lacrime mentre grida di gioia arrivano in sottofondo, da parte dei nuovi immigrati. Madri, figlie, sorelle e fratelli si riuniscono: questi sono tre video che non potete perdervi.

Sono arrivati! Il primo gruppo di 82 immigrati #OperazioneMenashe è atterrato

Sono atterrati!

Il primo dei due voli di immigrati Bnei Menashe è attivato all’aeroporto di Ben-Gurion martedì notte. 82 Membri della comunità Bnei Menashe sono arrivati dopo un viaggio rocambolesco durato diversi giorni, con diversi voli, treni e automobili, dalle loro precedenti case nello stato indiano del Manipur alle loro nuove case in Israele.

Il gruppo è stato accolto all’aeroporto dallo staff di Shavei Israel, che ha reso la loro Aliya possibile, da diversi giornalisti, da studenti della yeshivà Ma’alot (dove diversi giovani Bnei Menashe studiano e servono nell’IDF) e dal gruppo israeliano Keep Olim.

Ma questo non è tutto. Un altro gruppo di 80 Bnei Menashe arriverà giovedì. Avremo ancora più foto e video nei prossimi post.

Intanto una favolosa galleria di arrivi del primo gruppo:

Leggi tutto “Sono arrivati! Il primo gruppo di 82 immigrati #OperazioneMenashe è atterrato”

Foto: i Bnei Menashe condividono la loro festa di Sukkot in India

La scorsa settimana vi abbiamo mostrato le foto delle capanne di Sukkot in costruzione e ora ecco le costruzioni completate, in India.

L’anno prossimo a Gerusalemme!

e ancora qualcuna…

 

 

Medici israeliani visitano la città di Erode in India

Il Zion Torah Center ha accolto Zvi e Rachel Simon quest’anno per le feste di Sukkot.

Zvi è un oncologo presso l’ospedale Tel Hashomer di Tel Aviv. Sua moglie è una psichiatra. Sono stati ospitati a Erode, dove hanno incontrato la comunità, mangiato nella sukkà e fatto scuotere il lulav.

Ecco alcune foto dalla sukkà:

Leggi tutto “Medici israeliani visitano la città di Erode in India”

Prepararsi per Sukkot in India

La festa ebraica di Sukkot è già iniziata, e le comunità di Shavei Israel si sono preparate in tutto il mondo per le celebrazioni. Sono state infatti costruite le capanne come ricordo degli accampamenti nel deserto degli Israeliti in fuga dall’Egitto. In generale, gli ebrei mangiano, dormono e festeggiano in queste capanne per i 7 giorni di Sukkot.

 

Qui vi presentiamo alcune foto del processo di costruzione delle capanne, e iniziamo con i Bnei Menashe dell’India. Le foto sono state inviate dal Manipur dalla nostra corrispondente Meital Singson.

Leggi tutto “Prepararsi per Sukkot in India”

Un messaggio per Rosh HaShana di Michael Freund

Mentre gli ebrei di tutto il mondo si preparano per Rosh Ha Shana per l’inizio del nuovo anno ebraico, un gruppo di 150 persone nel nord-est dell’India, nel Manipur della comunità Bnei Menashe sta realizzando i propri preparativi, per ritornare in Israele, per fare aliyà più di 2700 anni dopo che i loro antenati sono stati esiliati da questa terra.
Shavei Israel ha il permesso di portare 150 Bnei Menashe con l’aliyà alla metà di novembre.
In questo momento abbiamo i fondi sufficienti per portarne 100 dei 150 previsti. Dobbiamo raccogliere altri 50mila dollari nelle prossime settimane per potere portare queste persone a casa.
Per ogni 1000 dollari che raccogliamo un altro Bnei menashe potrà intraprendere il lungo cammino di ritorno a casa a Zion.
Mentre Rosh HaShana si avvicina per favore considerate di fare una donazione che cambierà la vita di un ebreo nel nord-est dell’India per riunire lui o lei al nostro popolo e alla nostra terra.
Shana Tova! Che sia un anno nuovo felice e benedetto.
(Se non dovessero apparire in automatico i sottotitoli in italiano, una volta aperto il video clicca sulla chiave inglese che appare in basso e scegli la lingua)

 

Foto: un campeggio estivo in India

L’estate inizia domani e questo significa che le scuole sono chiuse ed è ora di andare in campeggio. Shavei Israel sponsorizza in campeggio estivo presso il centro Bnei Menashe in Churachandpur, India.

Quasi 300 bambini partecipano al campeggio, che include musica e canzoni ebraiche, giochi all’aperto e non solo, lezioni di ebraico ed ebraismo, e gare in svariate discipline, quali benedizioni, Bibbia e così via…

Leggi tutto “Foto: un campeggio estivo in India”

Molti israeliani visitano il centro Zion Torah in India

Il centro Zion Torah della comunità di Erode in India, è stato benedetto quest’anno dalle molte visite di Israeliani. I capi della comunità Anne e Samuel Devashayam ci hanno inviato tante belle foto. Chi sapeva che ci fosse così tanta energia ebraica nello stato dell’India meridionale del Tamil Nadu!

Leggi tutto “Molti israeliani visitano il centro Zion Torah in India”

I Bnei Menashe hanno preparato della matzà in India

Membri della comunità ebraica Bnei Menashe in India, i quali fanno risalire le loro radici ad una delle Dieci Tribù Perdute di Israele, si sono preparati seriamente per la festa di Pesach quest’anno. Si sono riuniti tutti nel centro di Shavei Israel a Churachandpur, un distretto del Manipur nord-orientale, per preparare la matzà.

“Vedere tutta la nostra comunità riunita, che impasta e inforna la pasta, è un’esperienza incredibile”, ci dice Ohaliav Haokip, 31 anni, di Churachandpur. “Tutti vogliono fare in tempo prima della festa, e questo ci ricorda la fretta che avevano i nostri antenati prima di uscire dall’Egitto”.

Leggi tutto “I Bnei Menashe hanno preparato della matzà in India”

I Bnei Menashe si stabiliscono nel centro di Kfar Hasidim

L’ultima ondata di aliyah, composta da 102 nuovi immigrati Bnei Menashe, dallo stato indiano del Mizoram, si sta stabilendo nelle nuove (temporanee) case nel centro di assorbimento di Shavei Israel a Kfar Hasidim. I Bnei Menashe staranno a Kfar Hasidim per i prossimi tre mesi mentre studiano ebraico, ebraismo, e le regole di vita quotidiana del moderno Stato Ebraico. Si sposteranno quindi a Nazareth Settentrionale in Bassa Galilea.

Abbiamo qui alcune foto delle loro prime settimane in Israele.