Il nuovo emissario di Shavei Israel si prepara a Chanukkà

Gli ebrei di Cagliari hanno una ricca e antica storia che arriva fino all’impero romano. Da allora la comunità ha vissuto tempi di prosperità ma anche di disgrazia, fino a scomparire a causa degli infausti editti di espulsione del 1493; poi però è rinata nonostante le persecuzioni e le difficoltà. La festa di Chanukkà sarà davvero molto speciale per i Bnei Anusim del capoluogo: celebreranno con Eitan Della Rocca, il nuovo emissario di Shavei Israel per l’Italia.

Eitan, originario di Roma, sta attualmente studiando presso il Collegio Rabbinico Italiano, per diventare rabbino e si sta anche laureando in psicologia. Ha vissuto diversi anni in Israele dove ha frequentato sia la Yeshiva HaKotel di Gerusalemme, e ha prestato servizio nell’IDF, l’esercito israeliano nell’unità Kfir.

Nell’ambito del suo lavoro per Shavei Israel, Eitan terrà incontri sulla Torah e le tradizioni ebraiche, organizzerà attività per gli ebrei di tutta l’Italia meridionale. Il primo evento programmato è uno Shabbaton per lo Shabbat di Chanukkà che si concluderà con una speciale accensione delle candele l’8 dicembre.

Vi aspettiamo!

Shavei Israel ha nominato il suo nuovo emissario per gli ebrei Subbotnik in Russia

Di Brian Blum

Il nuovo emissario Aryeh Khodorkovsky (a sinistra) con il presidente di Shavei Israel, Michael Freund.
Il nuovo emissario Aryeh Khodorkovsky (a sinistra) con il presidente di Shavei Israel, Michael Freund.

Shavei Israel ha nominato Aryeh Khodorkovsky come suo nuovo emissario, per lavorare con la comunità di ebrei Subbotnik di Visoky, in Russia. Khodorkovsky inizialmente si recherà in Russia per due mesi e mezzo, a partire da metà di giugno. Lo raggiungeranno a Visoky la moglie e la figlia.

L’obiettivo principale di Khodorkovsky è quello di continuare il lavoro di Rav Zelig Avrasin, che ha ricoperto il ruolo di emissario di Shavei, fino a quando l’anno scorso non si è dovuto fermare per motivi di salute. Rav Avrasin continua a lavorare con gli ebrei Subbotnik di Beit Shemesh, in Israele, e tiene un corso online via Skype per la comunità in Russia.

Durante il periodo in cui Rav Avrasin non ha potuto viaggiare, Shavei Israel ha pensato di inviare diversi relatori in visita a Visoky per Shabbat, tra cui rabbini da Mosca e dalla comunità ebraica di Voronezh, che si trova a circa due ore di viaggio. Tuttavia c’è ancora molto da fare – aiutare a organizzare la vita di comunità, le preghiere, i corsi e – forse la cosa più importante – creare un database per gli ebrei Subbotnik interessati a fare aliyah.

Khodorkovsky non è un ebreo Subbotnik. Originario di San Pietroburgo, venne in Israele nel 2001, grazie al programma dell’Agenzia Ebraica “Selah”(pdf), un corso preparatorio della durata di un anno accademico, per i diplomati da poco dell’ex Unione Sovietica, per continuare la loro educazione superiore in Israele. Selah è un acronimo ebraico per “studenti prima dei loro genitori” e molti dei partecipanti al programma sono seguiti da altri membri della famiglia.

Khodorkovsy ha studiato alle yeshivot Machon Lev e Ateret Cohanim, prima di arruolarsi nell’Esercito di Difesa Israeliano nel 2004. Ha successivamente studiato con Rav Eliahu Mali e Rav Shlomo Aviner, ed ha fatto un corso pre-bar mitzvah per Machanaim, il Centro del Patrimonio Ebraico per gli ebrei russofoni, che aveva iniziato come rete clandestina per lo studio della Torah e della filosofia ebraica, poco prima della caduta della Cortina di Ferro. Adesso opera in tutto il ondo, incluso Israele.

Nel 2012, Khodorkovsky si è trasferito con la sua famiglia a Kfar Eldad, una piccola comunità poco lontano da Gerusalemme, costruita sia dai nativi Israeliani che dagli immigrati Russi. Khodorkovsky ricopre il ruolo di gabbai della sinagoga della comunità.

Mentre Khodorkovsky è stato in contatto con gli ebrei Subbotnik in Israele, questa sarà la sua prima visita a Visoky. Se vorresti aiutare a supportare Shavei Israel nel lavoro con gli ebrei Subbotnik in Russia, per favore considera l’opportunità di fare una donazione, visitando la nostra Pagina di Supporto.