Parashà Vaetchanan

Dice il kedushat alevi (rabbi izhaq Levi miberdiciov) sull’inizio della parasha di vaetchanan.

“Vaetchanan el H. Baet ai lemor”
“E supplicai H. In quel momento dicendo”
Secondo il k alevi “dicendo” è superfluo…cosa ci viene quindi ad insegnare?
Moshe starebbe chiedendo una mano ad H. Per aiutarlo a pregare, “e supplicò H. Dicendo” supplicò di poter dire, di poter rivolgersi ad H. e poter pregarlo…
Questa è l’origine di :”H. Sefatai tiftah ufi iagid Teilateha” prima dell’amidà…questa formula non sarebbe stata inserita dagli anshe keneset aghedola, che formularono l’amida, e questo perché questi ultimi non avevano bisogno di chiedere una mano a pregare per il loro livello spirituale…
Più tardi, scendendo spiritualmente di livello, è diventato necessario imparare da Moshe rabbenu a rivolgersi sempre ad H. Prima della tefillà per far sì che lui stesso (baruch u u uvaruch shemo) possa aiutarci in questo arduo percorso.

Il nuovo emissario di Shavei Israel si prepara a Chanukkà

Gli ebrei di Cagliari hanno una ricca e antica storia che arriva fino all’impero romano. Da allora la comunità ha vissuto tempi di prosperità ma anche di disgrazia, fino a scomparire a causa degli infausti editti di espulsione del 1493; poi però è rinata nonostante le persecuzioni e le difficoltà. La festa di Chanukkà sarà davvero molto speciale per i Bnei Anusim del capoluogo: celebreranno con Eitan Della Rocca, il nuovo emissario di Shavei Israel per l’Italia.

Eitan, originario di Roma, sta attualmente studiando presso il Collegio Rabbinico Italiano, per diventare rabbino e si sta anche laureando in psicologia. Ha vissuto diversi anni in Israele dove ha frequentato sia la Yeshiva HaKotel di Gerusalemme, e ha prestato servizio nell’IDF, l’esercito israeliano nell’unità Kfir.

Nell’ambito del suo lavoro per Shavei Israel, Eitan terrà incontri sulla Torah e le tradizioni ebraiche, organizzerà attività per gli ebrei di tutta l’Italia meridionale. Il primo evento programmato è uno Shabbaton per lo Shabbat di Chanukkà che si concluderà con una speciale accensione delle candele l’8 dicembre.

Vi aspettiamo!