YOSEF E BRURIA: UN VIAGGIO DI RITORNO

Shavei Israel è felice di presentarti Yosef Mendez e Bruria Brito, del Venezuela, studenti del nostro Machon Miriam , istituto di conversione della lingua spagnola. Bruria e Yosef, sposati da quasi otto anni, stanno per sposarsi di nuovo – questa volta secondo la piena tradizione ebraica poiché avranno completato il loro viaggio verso l’ebraismo. Questa è la loro storia:

“Sono Luis Mendez (Yosef) e mia moglie Francys (Bruria) Brito. Siamo venezuelani e abbiamo iniziato a studiare l’ebraismo in Venezuela in una comunità sefardita. Lì avevamo incontrato persone candidate alla conversione, insieme a persone ebree. 

“Abbiamo iniziato a studiare l’halacha (legge ebraica) e la parte della Torah della settimana fino a quando alla fine abbiamo deciso che volevamo anche noi far parte del popolo ebraico per scelta. Tuttavia, non è stato così semplice. Ci sono stati anni di studio e preparazione mentre cercavamo l’opportunità di completare la conversione.

“Nonostante gli ostacoli che abbiamo attraversato per più di 6 anni, abbiamo continuato senza fermarci poiché eravamo sicuri di ciò che volevamo come coppia. La Torah, le mitzvot (precetti) e Israele fanno parte della nostra vita giorno per giorno. 

In seguito abbiamo deciso di andare in Argentina per trovare una comunità più solida poiché il Venezuela stava attraversando un processo che ostacolava la vita ebraica . In Argentina potevamo vivere in una comunità ed essere riconosciuti mentre osservavamo, studiavamo e ci preparavamo a completare il processo di conversione. 

“Oggi.Siamo in Israele da un anno. In Argentina avevamo contattato Shavei Israel per aiutarci a completare il processo di conversione. Ora siamo infinitamente grati a Shavei Israel, che è stato con noi in ogni fase del cammino. Nel processo di studio, dalle prime interviste, prima del Beit Din (tribunale di conversione) e quando finalmente abbiamo raggiunto il Beit Din. Per tutto il tempo ci siamo sentiti al sicuro e molto grati a Shavei Israel per tutto il supporto che ci hanno dato. Nominare ognuna delle cose per le quali siamo grati sarebbe impossibile elencare. 

“È rimasto solo un piccolo tassello da completare; la milà (circoncisione) e il giorno più atteso della nostra vita: il giorno in cui ci immergeremo in un mikvè ed emergeremo come ebrei a tutti gli effetti, e poi, a Dio piacendo, ci sposeremo in una cerimonia ebraica ”.

Pinhas e Linor – Una storia d’amore Bnei Menashe

Che piacere avere celebrato con Pinhas e Linor, un matrimonio che hanno atteso per cinque lunghi anni, fino a quando non hanno fatto ambedue aliyà in Israele. La nostra Laura Ben-David, ospite al matrimonio, ha fatto le foto di questo evento da favola.

Unitevi a noi nell’augurare MAZAL TOV alla coppia!

 

Mikvè in Madagascar: 121 persone si convertono all’ebraismo

Centoventuno tra uomini, donne e bambini si sono uniti alla fede ebraica lo scorso mese, in un lontano paese meglio conosciuto per un film della Disney che come luogo di rinascita ebraica.

Nell’arco di dieci giorni, a maggio 2016, vi è stata una importante trasformazione della nascente comunità di Ebrei del Madagascar, che hanno fatto la loro conversione ortodossa tra la foresta tropicale, i lemuri e i camaleonti grazie ai quali il paese è famoso.

I membri della comunità, che vanno dai 3 agli 85 anni di età, sono venuti ad Antananarivo, capitale del Madagascar, per sedersi davanti a un beit din, una corte rabbinica composta da tre rabbini ortodossi: Rav Oizer Neumann di Brooklyn, Rav Pinchas Klein di Filadelfia e Rav Achiya Delouya di Montreal.

Rav Delouya è originario del Marocco, cosa che lo ha aiutato a comunicare con i nuovi Ebrei in francese (seconda lingua ufficiale del Madagascar).

Continue reading “Mikvè in Madagascar: 121 persone si convertono all’ebraismo”