Giornata della Memoria in Italia

Le ultime settimane in Italia sono state segnate da un numero di eventi speciali, particolarmente significativi per le comunità Bnei Anusim locali, sparse in tutto il Meridione. Parte di questi eventi erano connessi alla Giornata della Memoria, che commemora le persone assassinate durante la II guerra mondiale. Infatti, uno degli incontri principali si è svolto vicino all’infausto campo di Ferramonti di Tarcia in Calabria, il più grande dei 15 campi di concentramento creati dal regime di Mussolini.

La prima cerimonia si è svolta nel Teatro Morelli di Cosenza con la partecipazione di diversi relatori a rappresentanza delle associazioni. Tra questi vi erano la dottoressa Patrizia Spadafora e la dottoressa Anna Golotta, Virginia Holper Monis, e Roque Pugliese il rappresentante della comunità ebraica di Napoli responsabile per i piccoli gruppi ebraici della regione. Un’altro evento si è svolto nella città di Reggio, nella Sala Calipari del Palazzo della Regione. All’evento hanno partecipato sia ebrei che non ebrei da tutta Italia, tra cui circa 500 studenti delle università e dei licei della zona, e 150 cadetti della polizia.

Inoltre, la scorsa settimana è stata significativa per gli ebrei della comunità di Cagliari che hanno organizzato un emozionante shabbaton, con tante ore di studio intenso, assieme all’emissario di Shavei Israel Eitan Della Rocca. Eitan ha parlato della porzione di Torah settimanale e ha organizzato attività festive per tutti i partecipanti.