Israel Air Force Presentazione di Yonatan Kashtan

Il centro Ma’ani, un progetto Shavei Israel sponsorizzato dal Ministero della Cultura di Israele, ha presentato il suo ultimo programma “Higanu Habaita”. Questa serie di seminari il cui nome significa “Siamo tornati a casa” presenta nuovi immigrati con storie eccezionali.

Questa settimana abbiamo presentato Yonatan Kashtan che ha prestato servizio nell’Unità per le relazioni internazionali dell’Aeronautica israeliana dal 2016 al 2019. Yonatan, nato nel 1996 a Montevideo, in Uruguay, è emigrato in Israele con sua madre nel 2008.

Dopo aver frequentato il liceo, Yonatan ha lavorato come ingegnere preparatorio e poi tre anni nell’aeronautica militare, che sono state, ad oggi, le sue esperienze più importanti.

Yonatan ha condiviso la sua affascinante storia, in spagnolo, ed è stato molto ben accolto dalle numerose presenze. I nostri più sinceri ringraziamenti a Yonatan per il suo tempo. Attendiamo con ansia la prossima presentazione di “Higanu Habaita”.

Gerusalemme: Shavei Israel apre un nuovo istituto di lingua inglese per facilitare il processo di conversione

Shavei Israel senza scopo di lucro con sede a Gerusalemme, in collaborazione con il Rabbinical Council of America (RCA), sta aprendo un nuovo istituto di conversione in lingua inglese a Gerusalemme. L’istituto, chiamato Machon Milton, opererà sotto il controllo del capo rabbinato di Israele e preparerà i candidati al processo di conversione.

Il fondatore e presidente di Shavei Israel, Michael Freund, ha affermato che la sua organizzazione e la RCA stanno lanciando l’istituto a causa delle crescenti necessità e richieste, poiché attualmente a Gerusalemme esistono solo poche opzioni per chi parla inglese e desidera sottoporsi a una conversione formale al giudaismo. L’istituto prende il nome dal defunto nonno di Freund, Milton Freund, che era un eminente sionista e leader ebreo.

Per 15 anni Shavei Israel ha gestito Machon Miriam, un istituto di conversione unico che offre lezioni preparatorie in italiano, portoghese e spagnolo, e ora ha deciso di offrire un’opzione simile per chi parla inglese.

“Abbiamo ritenuto che fosse il passo logico successivo: aprire un istituto di lingua inglese che avrebbe fornito un ambiente caldo, solidale e accogliente per coloro che desiderano legare il proprio destino al popolo di Israele o tornare alle proprie radici”, ha affermato Freund.

“In quanto principale organizzazione rabbinica in America, la RCA è stata il partner perfetto per questa impresa e siamo lieti di unirci a loro in questa importante impresa”, ha aggiunto Freund.

Freund e il direttore della regione israeliana della RCA, il rabbino Reuven Tradburks, hanno discusso l’idea diversi anni fa, ma recentemente si sono convinti che fosse il momento giusto per iniziare il programma.

“Ora che ho trascorso molto tempo con lo staff di Shavei Israel, sono ancora più convinto del vantaggio che abbiamo di collaborare con l’organizzazione”, ha affermato. “Il personale è efficiente, efficace e, soprattutto, lavora per il bene del popolo ebraico e per coloro che vogliono unirsi al popolo ebraico. C’è molta preoccupazione, un sacco di sorriso e calore. ”

Il rabbino Mark Dratch, vicepresidente esecutivo della RCA, ha dichiarato: “Le corti rabbiniche per la conversione della RCA in Nord America sono il gold standard della conversione. Crediamo che Shavei Israel goda della stessa alta qualità nei suoi programmi di conversione e non vediamo l’ora di collaborare con la RCA per aiutare le persone nella loro ricerca di far parte del popolo ebraico “.

Machon Miriam Chanukah Party

Lunedì sera, quando abbiamo acceso la seconda candela di Chanukah, gli studenti di Machon Miriam si sono riuniti nel nostro centro Ma’ani per una celebrazione speciale di Chanukah.

Nel nostro centro di studi, Machon Miriam non solo si apprendono i dettami della Torah ma facciamo in modo che i nostri studenti vivano a pieno la vita ebraica. Per questo abbiamo organizzato per loro la festa di Chanukah.

  Alla celebrazione erano presenti il rabbino Natan Menashe e il rabbino Yechiel Chilewski, che hanno spiegato l’importanza di Chanukah. (vedi link)

  Rav Natan ha eseguito la cerimonia dell’accenzione delle candele e poi tutti hanno cantato e gustato una deliziosa “sufgania” (ciambella) fatta in casa dal nostro caro studente Yossi Rivero.

 
Come disse Rabbi Yechiel, “Ricorda: con un po ‘di luce puoi dissipare molta oscurità …”

Link per il video

Chanukkà per gli ebrei polacchi nel centro di Ma’ani di Gerusalemme

La quinta sera di Chanukah, Shavei Israel ha ospitato una speciale festa di Chanukah per ebrei polacchi nel nostro centro Ma’ani di Gerusalemme. Il vivace gruppo dei polacchi, entrambi residenti in Israele e in Polonia, ha goduto della presenza e della partecipazione di molte persone speciali, tra cui tre emissari e rabbini Shavei passati e presenti: il rabbino Isaac Rappaport, il rabbino Boaz Pash e il rabbino Dawid Szychowski, attuale rabbino a Lodz, e Bogna Skoczylas ha lavorato per noi in passato facendo traduzioni in polacco.

Il rabbino Rappaport ha eseguito la cerimonia dell’illuminazione della Chanukkià, e i partecipanti sono stati entusiasti di usare la guida di Chanukah in polacco che Shavei ha creato per loro, e poi distribuito come regalo.

Dopo che tutti si sono seduti ed hanno goduto dei dolci tipici della festa,Rabbi Rappaport ha pronunciato parole sulla Torà e Rabbi Pash ha fatto un quiz. Il tutto è stato accompagnato dai canti di Chanukkà e da un cordiale “lechaim”. I partecipanti hanno riferito di essere stati benissimo. Non vediamo l’ora di fare presto qualcosa di simile!

Programma Marathon Chanukah in Cile

La comunità Chazon Ish di Santiago, in Cile, ha tenuto una giornata di maratona di studio della Torah prima di Chanukah. Il programma dell’ intera giornata includeva attività e apprendimento per tutte le età, comprese le leggi di Chanukah con Gil Kalinka; studio della porzione settimanale della Torah con Rabbi Latapiat e Rebbetzin Esther Miriam Latapiat; uno studio passo dopo passo sulle preghiere quotidiane e sui mestieri speciali di Chanukah per i bambini.

Il programma, in collaborazione con Shavei Israel, è stato ben frequentato e il feedback ricevuto è stato del tutto positivo.

Regali di Rosh HaShanà per le comunità di Shavei Israel nel mondo

Per le feste, Shavei Israel ha provveduto a rifornire le sue comunità in diverse parti del mondo con regali adatti alle celebrazioni in corso.

Tra questi, gli ebrei polacchi di Lodz, Danzica e Breslavia hanno ricevuto nuovissimi machzorim (libri di preghiere) per le Grandi Feste.

Inoltre, la catena di supermercati israeliana Supersol ha donato 60mila shekel in buoni spesa a Shavei Israel, da distribuire tra i Bnei Menashe, Bnei Anusim e Ebrei Subbotnik immigrati in Israele, per rendere le loro feste un po’ più dolci.

Festeggiamenti di Rosh HaShanà in tutto il mondo!

Questa settimana le comunità di Shavei Israel in tutto il globo, assieme a tutto il mondo ebraico, hanno celebrato il nuovo anno 5780 – Rosh HaShanà. Dall’Ecuador alla Colombia, dal Portogallo alla Polonia, si sono riuniti nelle sinagoghe e nei centri comunitari per ascoltare il suono dello shofar e partecipare ai pasti comunitari, assaggiando i “simanim” di Rosh HaShanà – cibi speciali che simboleggiano l’arrivo dell’anno nuovo.

Shavei Israel augura a tutti un buon anno, pieno di successi, prosperità e ispirazione.

Chile, comunità Chazon Ish

Ecuador, Ambato

Cucuta, Colombia

Continue reading “Festeggiamenti di Rosh HaShanà in tutto il mondo!”

Una maratona di studio della Torah in Cile

Anticipando le Grandi Feste, le comunità ebraiche in tutto il mondo si sono immerse nello studio, nella preghiera e nella preparazione per Rosh HaShanà. Le comunità Bnei Anusim dell’America Latina non fanno eccezione: in particolare, in Cile è stata organizzata una maratona di studio della Torah di 8 ore!

Il programma ha incluso studi e discussioni, un pasto consumato insieme e laboratori anche per i più piccoli della comunità. Le lezioni per gli adulti sono state fatte da rav Avraham Latapiat, emissario di Shavei Israel in Cile e da sua moglie la rabbanit Esther Miriam Latapiat. Sono stati anche organizzati corsi di ebraico e tefillah (preghiera).

E’ stato un programma davvero interessante e i partecipanti si sono sentiti pronti per le feste e pieni di energie.

Una grande gioia per Shavei Israel in Colombia

Un grande mazal tov al nostro Rav Shimon Yehoshua, emissario di Shavei Israel in Colombia, per il suo matrimonio con Helen, originaria di Bogotà. Il matrimonio si è svolto questa settimana nella città della sposa!

Al matrimonio hanno partecipato le autorità, gli amici e i parenti da tutto il mondo; tra questi il rabbino capo di Bogotà Rav Alfredo Goldschmidt, Rav Elad Villegas direttore dell’ACIC (Associazione comunità Israeliane in Colombia), Rav Asher Abrabanel rabbino della comunità Maguen Avraham di Cali, e il padre con il fratello dello sposo, assieme a tutta la loro famiglia arrivati appositamente da Israele, così come la madre e le zie in arrivo dall’Argentina.

Rav Shimon Yehoshua è nato in Argentina e ha conseguito l’ordinazione rabbinica presso il Beit Hamidrash Hasefaradi di Gerusalemme. E’ anche allievo dell’Amiel Institute che prepara i rabbini per la Diaspora. Ha fatto da rabbino nella città tailandese di Pattaya ed è stato coordinatore di Bnei Akiva per l’America Latina. Ha lavorato anche in scuole ebraiche in Argentina, prima di diventare nostro emissario in Colombia, creando contatti con le comunità Bnei Anusim dei paesi vicini, Ecuador e Guatemala per esempio. Rav Shimon lavora con Shavei da più di sei anni. Ha assistito molte famiglie nel loro ritorno alle proprie radici ebraiche e nell’aliyà in Israele.

Auguriamo a Rav Yehoshua e sua moglie Helen, una vita piena di gioie e benedizioni, e che assieme possano aiutare il popolo ebraico!

E qui il video della chuppà sotto alla quale vengono dette le 7 benedizioni

Giornata Europea della Cultura Ebraica a Cagliari

Vi aspettiamo per la Giornata Europea della Cultura Ebraica che quest’anno avrà come tema principale “Sogni – Una scala verso il cielo”.

Si svolgeranno degli incontri anche in Sardegna, nel quartiere cagliaritano di Castello dalle ore 18:00, di domenica 15 settembre.

Ed ecco qui l’interessante programma