Studiare il Chassidismo in Polonia, per Shavuot

In occasione della festa di Shavuot, quando lo studio della Torah acquista ancora una ulteriore importanza, la comunità ebraica di Lodz in Polonia ha organizzato svariate attività, per adulti e per i ragazzi. Una di queste trattava del “Chassidismo”, cioè della storia del movimento Chassidico in Polonia.

Questo evento è stato possibile grazie a otto leader che si sono recati in Israele per partecipare ad uno speciale seminario dove hanno studiato testi, rituali, storie dei personaggi principali e luoghi di sviluppo del Chassidismo in Polonia. Ovviamente non sono mancate lezioni riguardo ai valori universali di questo movimento, ancora attuali nel nostro mondo moderno. Continue reading “Studiare il Chassidismo in Polonia, per Shavuot”

Una televisione ebraica via internet – per la prima volta in Polonia

Shalom.tv (szalom.tv in polacco) è la prima tv ebraica via internet in Polonia. Il canale trasmesso da Lodz – città dalla forte tradizione cinematografica – è gestito da professionisti; persone della comunità ebraica esperte in questioni ebraiche e cineasti con molti anni di esperienza alle spalle.

Lo scopo di szalom.tv è di unire tutte le istituzioni ebraiche della Polonia. I materiali servono a creare un dialogo tra le varie realtà ebraiche. Si vuole creare così un senso di grande comunità, ma anche trasmettere a tutti le ultime notizie.

I programmi, trasmessi su scala nazionale, verranno anche tradotti in inglese, per potere così coinvolgere il maggior numero di persone da tutto il mondo. Continue reading “Una televisione ebraica via internet – per la prima volta in Polonia”

Le comunità di Shavei Israel celebrano il 70esimo compleanno di Israele

Israele ha celebrato il suo 70esimo compleanno assieme alla sua festa d’Indipendenza – Yom Hatzmaut.

E’ stata una grande giornata per Shavei Israel, il cui nome significa letteralmente “Israele Ritorna”.

 

Ed ecco come hanno festeggiato le nostre comunità, che sosteniamo in tutto il mondo:

El Salvador

La comunità Beit Israel di Bnei Anousim in San Salvador ha celebrato Yom Hatzmaut con preghiere nella sinagoga, raccontando la storia del nostro popolo e cantando l’Hatikva, l’inno nazionale israeliano.

 

Bnei Menashe

Yom Ha’atzmaut viene sempre celebrato con grande stile negli stati indiani del Manipur e Mizoram e quest’anno non è stato diverso. 800 persone si sono riunite in tre luoghi diversi e hanno festeggiato con cibo, canti e balli. Nel Mizoram è stata issata la bandiera israeliana ed è stata eseguita la famosa danza del luogo “bamboo dance”.

Mentre per i Bnei Menashe già in Israele sono state organizzate varie feste, in particolare nel centro di assorbimento di Kfar Hasidim. Ecco alcune foto:

Continue reading “Le comunità di Shavei Israel celebrano il 70esimo compleanno di Israele”

Yom Hatzmaut – I primi 70 anni di Israele

In quanto appartenente alla comunità degli italkim, italiani di Israele, ho scoperto un nuovo senso di identità nazionale italiana in “Diaspora”  con la partecipazione ai festeggiamenti per il 2 giugno, la Festa della Repubblica. Se in Italia il 2 giugno  era oggettivamente un giorno di festa o un week end da organizzare in funzione dell’eventuale “ponte” che il 2 giugno poteva portare con sé, in Israle  il 2 giugno è diventato un appuntamento con una parte di me, un momento di condivisione sociale ed un giorno  di orgoglio per l’incontro tra la Storia italiana, l’identità degli ebrei italiani e le relazioni tra Italia ed Israele.

Con questi sentimenti e queste sensazioni  mi pongo la domanda sul senso dei festeggiamenti di Yom HaAtzmaut in Diaspora.  Non che mi stia chiedendo se abbia o non abbia un senso per l’ebreo della Diaspora il gioire per l’esistenza dello Stato di Israele, ma mi chiedo a livello più profondo, quale possa essere il suo senso. Che senso ha, quindi,  la partecipazione degli ebrei della Diaspora alla ricorrenza di Yom Ha Hatzmaut, giorno della fondazione dello Stato di Israele? Non si rischia che il canto dell’Ha Tikvà nelle sinagoghe di Roma, Londra o New York qualcuno possa ascoltarlo come espressione di uno spirito nazionalista che lega la Diaspora ad Israele in maniera “preoccupante” per molti ebrei Diasporici? Continue reading “Yom Hatzmaut – I primi 70 anni di Israele”

A Gerusalemme la prima presentazione del libro di Rav Pinhas Punturello

Il nostro emissario per l’Italia, Rav Pinhas Punturello ha appena pubblicato il suo libro “Napoli, Via Cappella Vecchia 31. Voci ebraiche da dietro il vicolo” con la casa editrice Salomone Belforte di Livorno.

La prima presentazione si svolgerà a Gerusalemme il 12 aprile 2018, alle ore 19:30, presso il Museo di Arte Ebraica Italiana U. Nahon in rehov Hillel 25.

Nel corso della serata l’autore presenterà il libro, insieme al Dr. Samuele Rocca.

Vi aspettiamo!

Nove coppie di immigrati Bnei Menashe si sposano in una cerimonia di gruppo in Israele

Nove coppie Bnei Menashe, tutte immigrate dal Manipur in India lo scorso mese, si sono sposate questa settimana in una cerimonia di gruppo nel centro di assorbimento di Shavei Israel a Kfar Hasidim, secondo la legge ebraica subito dopo la formale conversione.

Le nove coppie fanno parte di un gruppo di 162 immigrati appena arrivati in Israele grazie a Shavei Israel. Arrivano tutti dall’India nord-orientale, centro maggiore per le comunità Bnei Menashe. I nuovi immigrati si vogliono stabilire a Tiberiade in Israele, non appena lasciato il centro di Kfar Hasidim.

“Dopo avere realizzato il sogno di fare aliyà e tornare al popolo ebraico, le nove copie Bnei Menashe adesso hanno un’ulteriore motivo per celebrare”, ha detto il presidente di Shavei Israel, Michael Freund.”Si sono risposati seguendo una tradizionale cerimonia ebraica che simboleggia anche la nuova vita che stanno costruendo nello Stato Ebraico. Auguriamo loro di cuore mazal tov e tanta gioia, salute e successo qui in Israele”. Continue reading “Nove coppie di immigrati Bnei Menashe si sposano in una cerimonia di gruppo in Israele”

Chanukkah 5778 (2017) a Palermo

Vi invitiamo ad unirvi a noi per le celebrazioni di Chanukkah quest’anno a Palermo.

L’accensione della settimana candela si svolgerà presso Palazzo Steri (Piazza Marina 6), nel Carcere dei Penitenziati, il 18 dicembre 2017 alle ore 17.

Vi aspettiamo!

Sukkot sta arrivando!

Cari Amici, vogliamo augurarvi CHAG SUKKOT SAMEACH e ringraziarvi di cuore per il sostegno che avete dimostrato a Shavei Israel fino ad ora.

Vi saremo molto grati per l’aiuto che vorrete ancora offrirci e – con l’arrivo delle feste di Sukkot – vi segnaliamo questo link al quale si possono fare donazioni e aiutare le comunità ebraiche di tutto il mondo.

Un caro Shalom

Il Team di Shavei Israel

 

Un messaggio per Rosh HaShana di Michael Freund

Mentre gli ebrei di tutto il mondo si preparano per Rosh Ha Shana per l’inizio del nuovo anno ebraico, un gruppo di 150 persone nel nord-est dell’India, nel Manipur della comunità Bnei Menashe sta realizzando i propri preparativi, per ritornare in Israele, per fare aliyà più di 2700 anni dopo che i loro antenati sono stati esiliati da questa terra.
Shavei Israel ha il permesso di portare 150 Bnei Menashe con l’aliyà alla metà di novembre.
In questo momento abbiamo i fondi sufficienti per portarne 100 dei 150 previsti. Dobbiamo raccogliere altri 50mila dollari nelle prossime settimane per potere portare queste persone a casa.
Per ogni 1000 dollari che raccogliamo un altro Bnei menashe potrà intraprendere il lungo cammino di ritorno a casa a Zion.
Mentre Rosh HaShana si avvicina per favore considerate di fare una donazione che cambierà la vita di un ebreo nel nord-est dell’India per riunire lui o lei al nostro popolo e alla nostra terra.
Shana Tova! Che sia un anno nuovo felice e benedetto.
(Se non dovessero apparire in automatico i sottotitoli in italiano, una volta aperto il video clicca sulla chiave inglese che appare in basso e scegli la lingua)