Parashath Vayshlach

Vayishlach 5781
La lotta cosmica tra l’angelo di Esav e Yaakov. La visione ebraica dell’unione tra il mondo materiale e spirituale.
Shabbat Shalom
Rav Landau nel video qui in basso

La parash? in breve
Genesi 32: 4?36: 43


Giacobbe torna in Terra Santa dopo una permanenza di 20 anni a Charan , e invia angeli-emissari a Esa? nella speranza di una riconciliazione, ma i suoi messaggeri riferiscono che suo fratello ? sul sentiero di guerra con 400 uomini armati. Giacobbe si prepara per la guerra , prega e invia a Esa? un grande dono (composto da centinaia di capi di bestiame) per placarlo.

Quella notte, Giacobbe traghetta la sua famiglia e le sue propriet? attraverso il fiume Jabbok; lui, tuttavia, rimane indietro e incontra l’angelo che incarna lo spirito di Esa? , con il quale lotta fino all’alba . Giacobbe soffre di una lussazione dell’anca ma vince la creatura superna, che gli conferisce il nome Israele , che significa “colui che prevale sul divino”.

Giacobbe ed Esa? si incontrano, si abbracciano e si baciano , ma si separano. Giacobbe acquista un appezzamento di terreno vicino a Sichem , il cui principe ereditario, chiamato anche Sichem , rapisce e violenta la figlia di Giacobbe, Dina . I fratelli di Dina , Simeone e Levi, vendicano l’atto uccidendo tutti gli abitanti maschi della citt? , dopo averli resi vulnerabili convincendoli a circoncidere se stessi.

Jacob continua il viaggio. Rachel muore dando alla luce il suo secondo figlio, Beniamino , e viene sepolta in una tomba sul ciglio della strada vicino a Betlemme. Reuben perde la primogenitura perch? interferisce con la vita coniugale di suo padre. Giacobbe arriva a Hebron , da suo padre Isacco , che in seguito muore all’et? di 180 anni ( Rebecca ? morta prima dell’arrivo di Giacobbe).

La nostra Parshah si conclude con un resoconto dettagliato delle mogli, dei figli e dei nipoti di Esa?; le storie familiari del popolo di Seir , tra cui Esa? si stabil?; e un elenco degli otto re che governarono Edom , il paese dei discendenti di Esa? e di Seir.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.