Rosh Hashanah 5781

Mi sento sopraffatto quando si avvicina Rosh Hashanah. Non mi sento come se avessi l’energia cognitiva per provare a modellare il prossimo anno, quando sono ancora in soggezione cercando di percepire la forma dell’anno scorso. Se abbiamo imparato qualcosa quest’anno, sembra riguardare quanto velocemente il mondo possa cambiare completamente e quanto siamo ansiosi di comportarci come se nulla fosse cambiato.
Il potere dell’oggi contro la forza dell’abitudine. Questa ? la vecchia domanda, cosa succede quando una forza inarrestabile incontra un oggetto inamovibile?
Questi sono collegati a due dei temi presenti nella preghiera aggiuntiva(Musaf) di Rosh hashana’, Shofarot e Zijronot. Shofarot, il suono dello shofar ? il potere e il potenziale di adesso. Zijronot, ricordare tutto ci? che ? avvenuto prima, tutto ci? che ? tradizione, storia e costume. Come meditiamo su questo processo?
Il terzo tema, Maljuyot: la sovranit? di Dio su tutto. Ci adatteremo e cresceremo per affrontare le sfide dello scorso anno e del prossimo anno, mantenendo la nostra tradizione e il nostro carattere. Dio ci sta guidando attraverso questo labirinto di opportunit? e incertezza, questa ? la sua parte dell’accordo. A Rosh Hashanah, abbiamo l’opportunit? di unirci umilmente a Dio per tracciare insieme un percorso da seguire, che dar? significato e gioia alla nostra vita.

Che tutti noi possiamo essere iscritti nel libro della buona vita e della salute!
Shabbat shalom!
Shana Tova!
Rav Yehoshua Ellis, emissario di Shavei Israel a Varsavia, Polonia.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.