Parashat Vayechì

Questa settimana abbiamo la nostra visione finale dei figli di Israele quando sono proprio questo “i figli di Israele”. Dopo questa settimana ci occuperemo della nazione e delle tribù di Israele in contrapposizione ai dodici figli di un uomo. L’atto finale di Israele / Yakov nella nostra Parshà è quello di benedire i suoi figli e come tale creare la formula per la futura integrazione nazionale. Attraverso le benedizioni, Yakov chiarisce ai suoi figli la necessità della cooperazione e la natura intrinseca della loro connessione. In effetti divide la benedizione che suo padre gli ha dato e la divide tra i suoi figli.

In passato ho letto la benedizione di Yakov con enfasi sul nostro obbligo di confrontarci con il resto della nazione, possiamo essere una sola nazione quando tutti ci mettiamo in fila. Il potere e la sfida della benedizione di Yakov è l’enfasi sull’unità dell’obiettivo e non sul metodo. La benedizione di Yakov richiede che ognuno di noi sia il massimo individuo, per rafforzare i nostri fratelli essendo diversi da loro. Yakov ci benedice nel riconoscere che l’unico modo per creare un ente nazionale è che ciascuno di noi sviluppi il suo percorso al massimo.

Shabbat Shalom!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.