Parashà Vaetchanan

Dice il kedushat alevi (rabbi izhaq Levi miberdiciov) sull’inizio della parasha di vaetchanan.

“Vaetchanan el H. Baet ai lemor”
“E supplicai H. In quel momento dicendo”
Secondo il k alevi “dicendo” è superfluo…cosa ci viene quindi ad insegnare?
Moshe starebbe chiedendo una mano ad H. Per aiutarlo a pregare, “e supplicò H. Dicendo” supplicò di poter dire, di poter rivolgersi ad H. e poter pregarlo…
Questa è l’origine di :”H. Sefatai tiftah ufi iagid Teilateha” prima dell’amidà…questa formula non sarebbe stata inserita dagli anshe keneset aghedola, che formularono l’amida, e questo perché questi ultimi non avevano bisogno di chiedere una mano a pregare per il loro livello spirituale…
Più tardi, scendendo spiritualmente di livello, è diventato necessario imparare da Moshe rabbenu a rivolgersi sempre ad H. Prima della tefillà per far sì che lui stesso (baruch u u uvaruch shemo) possa aiutarci in questo arduo percorso.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.