Parashà Massei – commento di Eitan Della Rocca

Dalla Parashà della settimana (Mattot in Erez Israel) impariamo la gravità del giuramento.
È scritto nel Talmud: tov shelo tidor mishetidor velotekaiem
È meglio non fare un voto piuttosto di farlo e non mantenerlo…

Il Rama di Fano ci dice che per ogni giuramento o voto che facciamo viene creato un angelo…se mettiamo in pratica ciò di cui ci siamo presi carico l’anima di questo angelo vive…altrimenti muore.

Il Rebbe di Slunim ci dice che la bocca, organo principalmente adibito alla parola…è anche lo strumento con cui maggiormente serviamo H. 
Le principali mizwot le facciamo tramite la parola: talmud Torà, tefilla, berachot…
Proprio per questo, esattamente come gli strumenti del Tempio erano adibiti solo al Tempio, allo stesso modo lo strumento della parola deve essere adibito solo alla kedushà.

Aggiungo solamente che in questo periodo è importante rafforzarsi nella propria integrità.


Il Rebbe di Slunim aggiunge riguardo alla storia di Josef e Eshet Potifar, è scritto che lei lo afferrò bebigdo (lo afferrò per la tunica) non leggere bebigdo ma babeghida shelo …la parola beghed vestito e la parola boged traditore hanno la stessa radice e son scritte nello stesso…il modo in cui Eshet Potifar vuole sedurre Josef è colpirlo nel suo lato debole, sulle sue beghidot (tradimenti) dicendogli : “tanto già hai fatto altri peccati, hai già tradito il tuo D.” 

Lo scopo della moglie di Potifar è il medesimo dello yezer ara.
Lo yezer ara (istinto del male) ha un solo scopo, quello di farci cadere e non rialzare, quello di dirci : “se sei caduto una volta continua a cadere, se hai sbagliato una volta continua a peccare”. 

Una volta aperta la breccia (il primo peccato) è molto facile continuare a peccare  facendo cadere tutto il muro.
Voglia H. che questo periodo serva per rimanere integri e compatti nell’avodat H. 
E che sia il modo migliore per vedere presto ricostruite le mura di Jerushalaim e il Beit Hamimdash. Amen 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.