Gli ultimi “olim” Bnei Menashe si sono trasferiti dal centro di accoglienza alle loro nuove case

La scorsa settimana le famiglie Bnei Menashe, tutte immigrate in Israele dall’India diversi mesi fa, hanno lasciato il centro di assorbimento di Shavei Israel a Kfar Hasidim per i loro nuovi appartamenti di Beit Shean. Di solito, i nuovi immigrati si fermano a Kfar Hasidim per tre mesi circa, tempo in cui studiano ebraico, imparano più cose sulle tradizioni ebraiche e la vita in Israele, e si preparano alla loro conversione formale all’ebraismo.

Questi nuovi immigrati fanno parte di un gruppo di 225 Bnei Menashe portati in Aaliyah da Shavei Israel a giugno. Tutti loro prima vivevano nel Manipur, stato nel nord-est dell’India al confine con il Myanmar, dove vive la più numerosa comunità Bnei Menashe indiana. 

Siamo felici di condividere con voi alcune foto che rappresentano i momenti più significativi ed emozionanti nella vita dei Bnei Menashe. Qui potete vedere i nuovi “olim” che recitano lo Shemà Israel davanti al Beit Din (tribunale di conversione) dopo avere completato con successo il processo di conversione.

E ancora, questa settimana altre 12 coppie hanno celebrato il loro matrimonio secondo la tradizione ebraica – alcuni di loro addirittura decenni dopo la prima cerimonia di matrimonio. Auguriamo ai “novelli sposi” mazal tov e molto successo nella loro vita in Israele!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.