One thought on “Parashà Chukkat – commento video di Rav Pinhas Punturello”

  1. La giovenca פָרָה rossa אֲדֻמָּה
    (Parah adumah)
    Numeri (19:1-22)
    פָרָה אֲדֻמָּה
    Scriviamo רָ י ש = רָ e ש ין = ש con ן = נ ו ן e ה אֲ= ה , otteniamo פָרָה = פָרָ י ש י נ ו ן ה אֲ
    = porta il frutto פָרָ י della salvezza ש Yinnon י נ ו ן (il Messia) nel creato ה אֲ, sangue (porta דֻ della vita ם, vita) דֻ ם del mondo ה.
    Meraviglioso פָרָ י dono ש י il Messia נ ו ן per il mondo, ה אֲ, vita ם דֻ del mondo ה.
    תְּמִימָה = senza difetto = con il segno תְּ dell’acqua מִ è י lo Spirito מִ nel creato ה.

    La giovenca rossa ci vuole dire che è il Messia che porta la Vita nel mondo, il Messia è un dono meraviglioso per tutta l’umanità che può essere da Lui purificata efficacemente e che alla sua venuta questa prescrizione giungerà a perfetta comprensione.

    Se poi consideriamo che questa purificazione è una prescrizione del “tipo” chuk חק dalla radice ח ק ק = una incisione, qualcosa che ti scolpisce ח ק che ti segna tutto ת , e che ti apre alla verità tutta intera ת .
    (In tutto il Sefer Yetzirah, il Libro della Formazione, la parola ח ק ק viene utilizzata per indicare l’operazione di incisione, scolpitura, con cui il Signore agisce per creare l’universo a partire dai 32 misteriosi sentieri di saggezza).
    La prima volta che nella Bibbia viene citato il chuk è in occasione della prima Pasqua dei figli di Israele in Esodo (12: 17) Prescrizione perenne = עוֹלָם חקת = una incisione ח ק che ti segna, ti scolpisce tutto ת , che ti apre alla verità tutta intera ת per sempre עוֹלָם, come dire, vieni, entra (imperativo!) עוֹלָ nelle acque della vita, lo Spirito ם .
    La prescrizione, in particolare quella della “giovenca rossa”, anche se in prima istanza è difficile da capire perchè sovra-razionale, ma non irrazionale, nondimeno la sua osservanza significava l’ingresso nella Vita, per formare la persona come nuova creatura, a cominciare dall’oggi e per aprirti al “mondo a venire” עוֹלָם.
    Questa prescrizione è lo statuto, la chukkà della Torah, come dichiarato in Numeri (19:2).
    Shalom,
    Giovanni

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.