Cinque discendenti di ebrei cinesi si sono ufficialmente convertite all’ebraismo

Cinque giovani cinesi, discendenti dell’antica comunità ebraica di Kaifeng, in Cina, hanno completato il processo di conversione a Gerusalemme. Tutte nate e cresciute a Kaifeng, una città al centro della provincia di Hanan a sud-ovest di Pechino, discendenti di una comunità ebraica che ha prosperato nella regione per più di mille anni.

Li Changjin, Li Jing, Gao Yichen, Yue Ting e Li Yuan hanno completato il loro processo di conversione con il supporto di Shavei Israel, organizzazione senza scopo di lucro che li ha accompagnati per i due anni del processo.

“I discendenti degli ebrei di Kaifeng sono il filo che collega la Cina e il popolo ebraico”, ha detto Michael Freund, presidente e fondatore di Shavei Israel. “Dopo secoli di assimilazione, un numero crescente di discendenti degli ebrei di Kaifeng ha iniziato a tornare alle proprie radici negli ultimi anni e a riappropriarsi della propria identità ebraica”.

“Queste cinque giovani donne hanno deciso di unirsi al popolo ebraico, e siamo lieti e orgogliosi di contribuire alla realizzazione del loro sogno”, ha detto Freund, raccontando come negli ultimi anni l’organizzazione Shavei Israel abbia aiutato circa una dozzina di persone della comunità ebraica cinese ad immigrare in Israele.

“Essere parte del popolo ebraico è un onore, visti il patrimonio e i valori”, ha detto Jing, che ha studiato economia e commercio internazionale in Cina. “La mia preghiera di tornare all’ebraismo e alla terra di Israele è stata esaudita”.

“Israele è dove vivevano i nostri antenati, e mio padre mi ha sempre detto che un giorno saremmo tornati”, ha detto Yue Ting, che parla fluentemente  inglese ed ebraico. “Ognuno di noi è nel mondo per contribuire e fare la differenza, ognuno a modo suo, cercando di fare tutto il possibile e tutto ciò che in suo potere, non importa quanto piccolo possa sembrare, ma è importante fare qualcosa di buono”.

Durante il loro soggiorno in Israele, le cinque giovani di Kaifeng hanno ricevuto il sostegno di Shavei Israel. L’organizzazione ha finanziato il loro insegnamento, le spese di soggiorno e ha organizzato i loro studi presso il Nishmat Jerushalaim, dove hanno vissuto e studiato ebraico e sono state preparate per una conversione ufficiale del Gran Rabbinato di Israele. Shavei Israel continuerà ad aiutare gli ebrei di Kaifeng durante la loro integrazione nella società israeliana.

“Oggi ci sono 1.000 persone a Kaifeng, discendenti della comunità ebraica. Anche se la comunità di Kaifeng è stata assorbita quasi per intero dalla popolazione locale due secoli fa, i loro discendenti hanno mantenuto un certo numero di tradizioni e la loro connessione alla loro identità ebraica” ha detto Freund, aggiungendo:” Negli ultimi anni, molti nella comunità cercano le proprie radici ebraiche e lo trovano grazie anche a Internet, che ha aperto nuovi mondi e ha permesso loro l’accesso alle informazioni sull’ebraismo e su Israele che non avrebbero potuto trovare in passato”.

Informazione trasmessa dal Canale 7 israeliano.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.