Un Bnei Menashe rimasto gravemente ferito durante un attacco terroristico torna per la prima volta a casa

Even Ezer Holaring, un membro della comunità Bnei Menashe rimasto gravemente ferito durante un attacco terroristico lo scorso novembre, è tornato a casa.

Per la prima volta in due mesi, da quando un terrorista palestinese si è lanciato con la sua macchina su Holaring all’incrocio del Gush Etzion, il 35enne Bnei Menashe padre di sei bambini, è stato accompagnato a casa dall’ospedale Hadassah per una visita del fine settimana. E’ tornato nella struttura sul Monte Scopus il sabato sera per continuare la sua riabilitazione.

Holaring è stato accolto gioiosamente con una piccola festa organizzata da famiglia e amici a Kiryat Arba, dove vive. Il capo del consiglio comunale Malachi Levinger ha visitato la casa dei Holaring: “Even Ezer, sei un simbolo di coraggio, e tutti noi preghiamo affinché ritorni a casa definitivamente il più presto possibile, con l’aiuto della tua comunità”.

“Sono felice di essere a casa e vedere i miei bambini, stare un po’ con la mia famiglia”, ha risposto Holaring. “Voglio ringraziare il popolo di Israele per le molte preghiere. Sono sicuro che mi abbiano aiutato”.

Dopo l’attacco, la moglie di Holaring – Miriam – ha postato un  video nel quale chiedeva a persone di tutto il mondo sostegno per suo marito.

“Sono la moglie di Even Ezer, ferito nell’attacco questa mattina”, diceva nel breve video. “Le sue condizioni sono molto gravi e chiedo a tutti di pregare per lui, Even Ezer figlio di Malka”.

I Bnei Menashe attualmente costituiscono l’11% della popolazione di Kiryat Arba, ha detto Levinger all’Israel National News. “Sono parte fondamentale dell’orgoglio locale e ricevono tutte le soluzioni che possiamo offrire per integrarsi nella società israeliana nel miglior modo possibile”.

Holaring ha fatto Aaliyah nel 2006, con il sostegno di Shavei Israel. E’ un dipendente della scuola “Karmei Yehuda” nel Gush Etzion.

Il nostro presidente Michael Freund ha detto: “Conosco Even Ezer dall’India, prima che lo portassimo assieme alla sua famiglia in Israele nel 2006. Faremo di tutto per aiutare lui e la sua famiglia”.

E qui ci rivolgiamo a voi. Vi è un sito speciale dove si raccolgono donazioni per assistere la famiglia Holaring in questo momento di bisogno. Il figlio maggiore di Holaring farà il suo bar mitzva tra un mese.

Mentre prosegue la riabilitazione di Even Ezer, per favore sostenete questa famiglia con le vostre tasche e il vostro cuore. Dobbiamo tutti aiutare questa famiglia a ricostruirsi un’esistenza serena.

Le donazioni si possono anche fare seguendo le indicazioni di questa pagina.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.