Le comunit? di Shavei Israel hanno celebrato Purim

A?Purim le comunit? di Shavei Israel hanno festeggiato in tutto il mondo. Purim commemora la vittoria ebraica circa 2000 anni fa, contro il malvagio Hamman in Persia. Ci sono abbastanza sorprese e suspense nella storia di Esther, per far avere voglia a tutte le generazioni di sentire letta la Meghill? di Esther due volte ogni anno.

Parte del divertimento si deve al vestirsi in maschera, e la comunit? Bnei Menashe in Israele sicuramente sa come sentire lo spirito della festa. Ecco qui alcune foto fatte nelle comunit? di Tiberiade, Kiryat Shemona e Safed.

Cos’altro ? successo?

A Lodz in Polonia gli emissari di Shavei Israel hanno inviato mishloach manot (doni di cibo), agli anziani della Comunit? Ebraica di Lodz.

Mishloach-Manot-in-Lodz-300x169

E successivamente a?Lodz, i ragazzi hanno avuto una festicciola completa di Purim Shpiel, dove i membri della comunit? cantano, fanno recite e prendono in giro (permesso dato raramente) i loro leader (perlomeno in pubblico!).

In altre citt? della Polonia – a Varsavia, dopo avere letto la Meghill? c’? stato un concorso per il migliore costume, pi? un banchetto di cibo da tutto il mondo in onore di Achashverosh/Assuero, il re persiano marito della regina Esther, noto per essere un grande “animatore sociale”. Gioved? poi, c’? stato un Purim Shpiel, carnevale per i bambini, e una Seudat Purim (pranzo della festa).

A Cracovia, alla lettura della Meghill? ? seguita da una parata di Purim nelle vie di Kazimierz, il vecchio quartiere ebraico. Ovviamente c’? stata anche una festa di Purim nella notte e una seudah il giorno dopo.

In Colombia, i Bnei Anousim si sono riuniti all’Hotel Lancaster per una lettura della Meghill?, degli spettacoli, una cena e dei balli con orchestra.

Vi sono state anche letture e feste a?Seixal, in Portogallo; a Palermo e a San Nicandro; in Chile e El Salvador.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.