Tzedaka a Purim

Due delle quattro mitzvot legate a Purim (cio? fare doni di cibo/mishloach manot; fare doni ai poveri/matanot levonim) hanno molto a che fare con la tzedaka. Vi ? inoltre la tradizione di dare tre mezzi shekel prima di Purim. Abbiamo quindi tre mitzvot legate alla tzedaka per Purim, oltre alla vera e propria tzedaka – beneficenza per i poveri.

A chi si fanno questi doni?

Una breve lista dei destinatari preferibili ? questa:

  1. questioni di vita o di morte, persone rapite e prigionieri
  2. la famiglia pi? vicina
  3. persone povere e persone colte
  4. necessit? della comunit?
  5. costi di adempimento alle mitzvot (acquisto di tefillin, libri ebraici liturgici e cos? via)

Per quanto riguarda il modo nel quale fare tzedaka, dobbiamo ricordarci che tzedaka significa giustizia. Non significa dare perch? ne abbiamo voglia, o perch? voglio diventare pi? popolare e cose simili. La giustizia chiede di dare parte dei nostri soldi, e non abbiamo in questo ambito scelta – la tzedaka ? un nostro obbligo.

Maimonide ci da una classifica degli otto modi per fare tzedaka nel suo testo Mishne Torah (Hilchot Matanot Levionim 10:7-12). Eccole qui, in ordine dal meno al pi? importante:

 

Fare tzedaka, ma non troppo volentieri.

Dare meno di quello che si dovrebbe, ma con gioia.

Dare quello che si deve, ma solo dopo che questo sia stato richiesto.

Dare prima ancora che questo venga richiesto.

Quando il datore non sa a chi sta dando.

Quando il ricevente non sa da chi provenga la tzedaka.

Nessuna delle due parti sa niente dell’altra.

 

Offrire un corso/educazione/strumenti affinch? la persona ricevente diventi autosufficiente.

Come vediamo, i metodi preferiti qui non sono quelli legati alla preservazione della vita, ma al rispetto per la dignit? e quindi psicologia dell’uomo ed etica del lavoro. Lo scopo dell’ebraismo ? di fare in modo che le persone non debbano ricevere tzedaka. Lo scopo ? quello di garantire un’educazione affinch? le persone possano lavorare, pescare, arare il campo, o diventare in altro modo elemento produttivo della societ?, senza avere bisogno di elemosina. Vuol dire sostenere le persone ancora prima che queste debbano chiedere aiuto. Non vogliamo mettere in imbarazzo le persone costringendole a chiedere aiuto; vogliamo anche evitare di aiutare a una situazione in cui le persone dovranno chiedere tzedaka. Inoltre vogliamo evitare situazioni difficili e non vogliamo che qualcuno si approfitti dell’altro, quindi la situazione ideale ? quando nessuno sa niente dell’altra parte (chi dona non sa a chi sta donando e chi riceve non sa da chi proviene il dono).

 

Inoltre:

Mishloach Manot deve contenere dei prodotti pronti per il consumo alimentare, e il pacco contiene due tipi di cibo che significano due tipi di benedizione, per esempio: noci e biscotti, o succo e carote. Sarebbe bello fare un pacco di questo genere per tanti amici, ma la mitzva di Purim ci dice che un ebreo deve fare un regalo di questo genere solo ad una persona (assolutamente durante il giorno, non di sera). I soldi spesi per la mishloach manot non valgono come tzedaka. La mishloach manot si pu? dare a persone ricche o povere, e sarebbe preferibile donarla tramite un intermediario, in modo da non fare sapere nulla sulle persone coinvolte.

Le matanot levionim non possono essere donate per esempio ad un reparto oncologico in ospedale o per un progetto artistico. Il loro nome significa Donazioni per Poveri, e quindi devono andare per i poveri a Purim. Questa mitzva vale come tzedaka quando la persona che sta facendo la donazione non ? benestante lei stessa.

Il mezzo shekel non ? nemmeno la tzedaka vera e propria. Se non vi ? nessuno di povero in quel momento vicino a noi, allora il mezzo shekel pu? essere donato in un’altra occasione.

Nessuna di queste tre mitzvot da noi qui discusse per Purim (mishloach manot, matanot levionim, e il mezzo shekel) ? tecnicamente una tzedaka. Dobbiamo quindi anche a Purim preparare dei soldi come Tzedaka vera e propria.

Chag Sameach! Passate un meraviglioso Purim!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.